"cchiùArt"

RASSEGNA STAMPA

Castel dell’Ovo – Sala delle Terrazze
 

Fare arte per il collettivo cchiùArt, significa soprattutto riuscire a creare qualcosa di autentico per riflettere sul difficile ruolo dell’artista di oggi impegnato come sempre a risvegliare le coscienze.
L’analisi delle esperienze quotidiane è carica delle innumerevoli percezioni sensoriali a cui siamo sottoposti da parte di un sistema che sviluppa incessanti comunicazioni, diversificate in forme e codici. Ed è proprio la tensione verso il lato oscuro delle cose, l’origine dell’indagine di aspetti primordiali, che interessa gli artisti, i quali, con questa esposizione, analizzano il dilemma della verità e del falso per riuscire ad esplorare i complicati territori delle esperienze umane. Curata da Marco Fiore, organizzata da cchiùArt in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, la mostra si presenta come una vera e propria indagine di tutte le sfumature della natura umana, affrontando gioie e angosce dell’esistenza con l’obiettivo di lasciare una testimonianza autentica attraverso i lavori, partendo dalla consapevolezza di ognuno secondo cui l’uomo perfetto non esiste. Attraverso le proprie istanze stilistiche e concettuali i 15 artisti del collettivo si confrontano per dare un contributo, ciascuno con il proprio stile, linguaggio o tecnica: dalla pittura con Carla Merone, Delia Ferreri, Lucia Schettino, Maria Teresa Palladino, Maurizio Cascella, al disegno con Christophe Mourey, alla fotografia con Angela Sodano, Antonio Mercadante, Enza Martinisi, Giuseppe D’Errico e Manlio De Pasquale, la ceramica con Laura Correale, l’illustrazione Comicon con Danilo Spiteri, fino alla scrittura di Rikki P. e per finire all’Instant Images con l’attrice Sara Missaglia - per una interessante miscellanea d’arte che indaga sulle tematiche più a cuore, le paure che incombono, il grado di esasperazione del vivere quotidiano, la natura violenta, la scienza incontrollata, l’arte non più fruibile e sempre più governata dalle logiche di mercato, affrontando gli argomenti secondo le priorità di ognuno, scagliando le profondità della “crisi” negli aspetti più inquietanti o rappresentandola con contrasti violenti e colori, fino alla strada dell’evasione da una realtà insopportabile, rifugiandosi nei paradisi incantati dell’immaginazione. Gli artisti affrontano con impegno e dedizione gli aspetti di un medesimo incontro con se stessi, per recuperare un’identità storica come una via di meditazione che esige, appunto, un’affermazione di vita. “Ci affascina - spiegano- la condizione umana, i suoi cambiamenti, i suoi movimenti, i suoi continui mutuati interrogativi sull’esistenza. La metamorfosi, la trasformazione, l’evoluzione/involuzione e la rivoluzione sono il nuovo umanesimo che vede l’uomo come il profondo punto di riferimento. Noi crediamo in un’Arte libera e indipendente che sperimenta continuamente nuove forme e nuove tecniche.” cchiùArt si presenta come una fucina di idee dove ferventi, arditi ed impetuosi creativi si esprimono per esplorare tutte le possibilità della complicata realtà contemporanea. 

SCHEDA INFORMATIVA
Autori:
Pittura – Carla Merone, Delia Ferreri, Lucia Schettino, Maurizio Cascella;
Disegno – Christophe Mourey;
Ceramica – Laura Correale;
Fotografia – Angela Sodano, Antonio Mercadante, Enza Martinisi, Giuseppe D’Errico, Manlio De Pasquale;
Illustrazione Comicon – Danilo Spiteri;
Scrittura – Rikki P.;
Instant Images – Sara Missaglia

 
Titolo: “cchiùArt”
Organizzazione: Collettivo cchiùArt in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli
Curatore: Marco Fiore


Sede: Sala delle Terrazze – Castel dell’Ovo, Napoli

Comunicazione │ Ufficio Stampa
Daniela Ricci +39 3470824165 dricci62@gmail.com
Annalisa Tirrito +39 3355289607 tirrito.annalisa@gmail.com

“cchiùArt”mostra e collettivo di 15 artisti vulcanici

Collettivo di arte contemporanea