Nata il 28 novembre nella provincia di Napoli dove vive e lavora. Specializzata in pittura e grafica d’arte presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli. La sua ricerca pittorica è fortemente legata al vissuto quotidiano, ai ricami, i tessuti che sin da piccola ha visto realizzare e utilizzare nell’ambiente domestico. Il segno del fare pittorico sulla superficie cambia forma nel tempo e con esso i materiali, i metodi di utilizzo. II segno diviene filo e il filo segno, capace di attraversare la superficie come un arazzo sul quale vengono cuciti paesaggi interiori. Da sempre immersa nel mondo artigiano, negli ultimi anni si è avvicinata al "ricamo" e al riuso di stoffe per la creazione di costumi teatrali. Ha partecipato a diverse mostre, nazionali ed internazionali tra cui l'Accademia di Belle Arti Poznan. Invitata a partecipare al Festival Fantasiologico l°Edizione, realizzato da Massimo Gerardo Carrese, con la mostra sul progetto "Fiori" dedicato al recupero dei luoghi abbandonati del territorio Campano. Mostra collettiva per "Crucem ad Lucem" ideata da Aldo Salatiello, allestita presso la chiesa di San Severe al Pendino a via Duomo, Napoli.  Collettiva dal "Iperrealismo al Reale" ideata da Cleofe Ferrari in collaborazione con il critico Giorgio Grasso presso l'Hotel Sanremo, Roma.
 
Principali esperienze/mostre
2018 “Per Crucem ad Lucem”, San Severo al Pendino, Napoli.
2021 “cchiùArt PER LA PACE”, Maschio Angioino, Napoli.

2022 “cchiùArt”, Palazzo Venezia, Napoli.

Collettivo di arte contemporanea

LOGO - piccolo.png